Verticale Guado al Tasso

Verticale Guado al Tasso da Enoteca Bischoff


2001 (60% Cabernet Sauvignon 30/35% Merlot 5/10% Syrah). Una delle migliori annate del decennio a Bolgheri. Elegante ed equilibrato. Tannini dolci e setosi. Balsamico. Un colore ormai che vira al mattone.
2007 (57% CS 30% Merlot 10% Cabernet Franc 3% Petit Verdot) Annata tendenzialmente calda che porta la parte aromatica e vegetale, di grande longevità. Balsamico. Liquirizia e cioccolato. Spezie dolci. Frutta scura matura. Tannino sempre setoso.
2010 (taglio bordolese classico) Annata fresca con settembre piovoso. Il Petit Verdot non era maturo, quindi non è stato usato. Bella complessità e acidità. Trama tannica fitta e dolce. Notevole complessità aromatica. Molto balsamico. Più “scuro” e pronto rispetto ai precedenti.
2013 il più chiuso tra tutti (e quello che mi è più piaciuto). Grande potenziale di invecchiamento. Annata fresca con un bel settembre e una vendemmia lunga che ha permesso un’ottima maturazione del Cabernet Sauvignon e del Cabernet Franc. Leggero vegetale che da verticalità al vino. Note speziate erbe aromatiche e balsamicità su una bella ampiezza aromatica.
2014 annata atipica (come per tutti) molto morbido. Sarà per le percentuali di 40% Merlot e 40% Cabernet Sauvignon (30% CF).Non amo i tagli bordolesi, non ho mai nascosto di preferire il monovitigno con l’espressione del varietale e territorio piuttosto che la bravura dell’enologo (e si parla di 50 e più diversi tagli da incastrare e armonizzare… Se non è bravura questa!) però quando un prodotto è ben fatto non c’è gusto personale che tenga.

Lascia un commento